16.8 C
Rome
domenica, Maggio 19, 2024

GRAMMY AWARDS 2022: ECCO COSA E’ SUCCESSO

LE ULTIME NEWS

AC/DC + The Pretty Reckless POWER UP TOUR – EUROPE 2024

L'attesa è finita! L'unica tappa italiana dei leggendari AC/DC, esaurita in poche ore con 100,000 biglietti venduti, avrà luogo sabato 25 maggio 2024 alla RCF Arena di Reggio...

PEPARINI ACADEMY

Aveva un sogno, Giuliano Peparini, quando non ancora maggiorenne si è trasferito negli Stati Uniti e successivamente in Francia per intraprendere la carriera di...

IL RITORNO DI IRENE GRANDI: FIERA DI ME

IRENE GRANDI annuncia l’uscita il prossimo venerdì 17 maggio del suo nuovo singolo “FIERA DI ME” con cui anticipa un tour autunnale...

IL NOSTRO INCONTRO CON LEO GASSMAN: TEATRO ODEON VIGEVANO

Una bella iniziativa, con un fine ancora più bello, quella organizzata ieri sera dal Rotary Club Vigevano-Mortara (insieme a Interact Vigevano Lomellina...

I NOSTRI SOCIAL

7,959FansLike
1,503FollowersFollow
6SubscribersSubscribe

Si è conclusa senza cazzotti (se non talvolta allo stile e alla moda) l’edizione 2022 dei Grammy Awards.
Nonostante la paura di molti che Kanye West, candidato a 8 premi ma escluso dalle esibizioni per via dei suoi comportamenti online (soprattutto nei confronti della ex Kim Kardashian), volesse emulare il comportamento di Will Smith, la cerimonia si è svolta senza colpi di scena.

L’unico a subire un pesante schiaffo è stato lo stile, con alcuni abiti a dir poco discutibili (tipo il completo oversize di Bieber…in versione Frankenstein).

La musica è stata comunque la grande protagonista, con le esibizioni live che tanto erano mancate nella scorsa edizione.

Spazio ovviamente anche per il sociale, con il videomessaggio del presedente ucraino Zelens’kyj e il suo invito a “riempire il silenzio della morte con la musica” e l’esibizione di John Legend, sul palco con la poetessa ucraina Lyuba Yakimchuk.

Toccante anche l’assegnazione ai Foo Fighters dei premi per le categorie Best Rock Album, Best Rock Song e Best Rock Performance. La band non era ovviamente presente sul palco per ritirare i riconoscimenti, dopo l’improvvisa e tragica scomparsa del loro batterista Taylor Hawkins, avvenuta il 25 Marzo. Nel corso della serata la Recording Academy ha mostrato un video tributo realizzato con le immagini più belle della carriera del batterista, utilizzando il brano My hero pubblicato dalla band nel 1997.
Anche Billie Eilish ha voluto rendergli omaggio durante la sua esibizione. Ha infatti interpretato il brano che dà il nome al suo album “Happier than ever” indossando una maglietta nera con il ritratto del musicista.

A trionfare sono stati soprattutto 3 artisti: Jon Batiste, jazzman che ha vinto il Grammy per Album of the Year con “We Are” (ispirato al movimento Black Lives Matter), i Silk Sonic, Song of the Year e Best record of the year con “Leave the Door Open” e la diciannovenne Olivia Rodrigo, Best New Artist.

Questi tutti gli artisti premiati nelle categorie principali:

Record of the Year
Leave the Door Open dei Silk Sonic

Album of the Year
We Are di Jon Batiste

Song of the Year
Leave the Door Open dei Silk Sonic

Best New Artist
Olivia Rodrigo

Best Music Video
Freedom di Jon Batiste

Best Pop Solo Performance
Drivers License di Olivia Rodrigo

Best Pop Duo/Group Performance
Kiss Me More di Doja Cat featuring SZA

Best Traditional Pop Vocal Album
Love for Sale di Tony Bennett e Lady Gaga

Best Pop Vocal Album
Sour di Olivia Rodrigo

Best Dance/Electronic Recording
Alive dei Rüfüs Du Sol

Best Rock Performance
Making a Fire dei Foo Fighters

Best Rock Song
Waiting on a War dei Foo Fighters

Best Rock Album
Medicine at Midnight dei Foo Figthers

Best R&B Performance
Leave the Door Open dei Silk Sonic e Pick Up Your Feelings di Jazmine Sullivan

Best R&B Song
Leave the Door Open dei Silk Sonic

Best R&B Album
Heaux Tales di azmine Sullivan

Best Rap Album
Call Me If You Get Lost di Tyler, the Creator

Best Country Album
Starting Over di Chris Stapleton

Best Latin Pop Album
Mendó di Alex Cuva

Luisella Orsi
Giornalista & Speaker Radiofonica

Recensioni

“MARIO VENUTI CELEBRA 60 ANNI DI VITA E 40 DI CARRIERA TOUR “, ROMA AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA ENNIO MORRICONE

Grande ritorno a Roma ieri sera all'Auditorium Parco della musica per Mario Venuti. Dopo sette anni di assenza, torna accompagnato da un'ottima band: Pierpaolo...

“IL CANTASTORIE RECIDIVO” DANIELE SILVESTRI – Auditorium Parco della Musica di Roma.

30 concerti per celebrare i primi 30 anni di carriera: Daniele Silvestri è tornato dal vivo, da gennaio ad aprile 2024, con il nuovo...

ALBUM D’ESORDIO PER LA MANDIROLA: “FAI COSE BELLE”

Si intitola "Fai cose belle" ed è l'album di esordio de La Mandirola (che di nome fa Elisa), cantautrice dell'Oltrepò Pavese, classe...

FIAT131 AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA

FIAT131 (Alfredo Bruno), nome d'arte ispirato all'iconica sexy car del nonno Alfredo, che è stata luogo e testimone dei primi amori e delle prime...