1.6 C
Rome
Monday, September 21, 2020

TORNANO I PINGUINI TATTICI NUCLEARI CON “LA STORIA INFINITA”

LE ULTIME NEWS

INTERVENTO RIUSCITO PER “IL GALLO”

Claudio Golinelli in arte il Gallo, uno dei bassisti rock più amati e apprezzati da sempre in Italia, si è sottoposto ad...

LIGABUE DA CAMPOVOLO PER IL NUOVO SINGOLO “LA RAGAZZA DEI TUOI SOGNI”

Sarà presentato questa sera (10 settembre), in anteprima dopo il Tg1 delle 20, in diretta il nuovo singolo di Luciano Ligabue “La ragazza dei tuoi...

SAMUELE BERSANI CI INVITA TUTTI AL “CINEMA SAMUELE”

Samuele ama fare aspettare i suoi fan, ma ogni volta vengono ben ripagati per l'attesa. Dopo 7 anni dall'uscita...

ZERO SI FA IN TRE

Il 30 settembre sarà una data importante. Compie, infatti, 70 anni uno dei mostri sacri della musica italiana: Renato Zero.

I NOSTRI SOCIAL

7,759FansLike
1,503FollowersFollow
3SubscribersSubscribe

E’ prevista per il 28 agosto l’uscita de “La Storia Infinita“, nuovo e attesissimo singolo di Pinguini Tattici Nucleari.

Dal terzo posto sul podio del 70simo Festival di Sanremo, ai primi posti delle classifiche radio, ai numerosi Dischi D’Oro e di Platino, agli oltre trecento milioni di ascolti per Ringo Starr. Un semestre, nonostante tutto, davvero ricco di soddisfazioni per i 6 ragazzi bergamaschi.

“E se non ci fosse l’estate, con le tipiche emozioni che la accompagnano? Se non ci fossero gli ombrelloni aperti, le corse contro le onde, i pic-nic in montagna?” queste le domande che hanno portato alla nascita del loro nuovo singolo.


“Una canzone che immagina un’ipotetica estate che non c’è, che manca. E la sua mancanza porta a rifugiarsi nelle emozioni del passato, nei ricordi di quel che è stato, perdendosi nelle memorie ma allo stesso tempo imparando a godersi quel che c’è, attimo dopo attimo”.

“Penso che sia bello che le grandi opere d’arte, i grandi classici, non muoiano mai ma si rinnovino di generazione in generazione, dandogli un senso che profuma di immortalità.” Ha raccontato Riccardo Zanotti, leader della band.
“E così è nella vita, ci sono estati del nostro passato che sono rimaste dentro di noi come opere d’arte, che non smettono di esistere e che continuano a rinnovarsi mentre noi cambiamo. Magari quando avremo ottant’anni le ricorderemo in modo diverso, ma resteranno vive, vivide e bellissime”.

Un brano ricco di emozione e di citazioni del passato, rivisitate in chiave moderna.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Luisella Orsi
Giornalista & Speaker Radiofonica

Recensioni

Chiara Galiazzo: “ Bonsai” – La nostra recensione

Abbiamo ascoltato il nuovo album di Chiara Galiazzo “Bonsai” , il quarto pubblicato dall’artista veneta, vincitrice della sesta edizione di X-factor nel...

Marina Rei: “Per essere felici” – La nostra recensione

E’ uscito ed abbiamo ascoltato il nuovo lavoro di Marina Rei: “Per essere felici”. Il disco è stato anticipato da tre singoli:...

THE WILDEST SEASON – DREAM COMPANY

In un periodo musicalmente cupo come questo, trovare band che abbiano ancora la voglia e il coraggio di mettersi in gioco è cosa rara....

PRISCILLA “I’M COMING” E “REMEMBER” – LA NOSTRA RECENSIONE

L'universo sconfinato di YouTube è sempre fonte di sorprese. A volte belle, a volte brutte. E a noi di Bitsound piace davvero molto andare alla...